Se sei abituato a comprare azioni “a caso” perché non sai che esiste un metodo per individuare la salita dei prezzi, sappi da ora in poi che capire come investire in Borsa in modo corretto si può.

Cosa devi sapere prima di fare danni con gli investimenti?

Che ci sono 3 momenti che ho passato prima di capire come investire correttamente:

MOMENTO 1

Investire a caso

Ho iniziato a comprare azioni a caso! Non sapendo come selezionare azioni iniziai a comprare nel 1998 azioni Tiscali quando ormai il prezzo era più che esploso al rialzo, in pochi giorni i crolli iniziarono ad arrivare e persi un sacco di soldi. 

Questo è successo anche nel 2007 alle porte della Crisi mondiale, avevo guadagnato molto negli anni precedenti, i prezzi salivano quasi ogni giorno. Ero pronto a comprare Unicredit dopo un piccolo ribasso approfittandone per una salita ma da li in poi i prezzi crollarono senza mai riprendersi.

MOMENTO 2

Nessuna strategia per investire in Borsa funzionava

Sapevo come investire in Borsa e come funzionava la Borsa ma non avevo fiducia nella mia strategia di trading. All’inizio stavo avendo buoni risultati ma l’arrivo di alcune grandi perdite non mi stava permettendo più di essere in grado di recuperarle.

A quel punto ho abbandonato la strategia e ho iniziato a cercare tutte le migliori strategie per investire in Borsa in ogni parte del mondo ma ciò che non riuscivo mai a comprendere era il fatto di riuscire a mantenere le perdite più piccole dei guadagni.

Ciò che cercavo era una strategia che mi facesse guadagnare 10 volte su 10. Spesso pensavo: “Se George Soros o Warren Buffett hanno guadagnato miliardi di euro investendo in azioni è perché non sbagliano neanche un colpo”. In realtà non è per niente così, anche loro sbagliano e anche spesso.

MOMENTO 3

Accettazione che nessuna strategia per investire in Borsa ha sempre successo!

Ad un certo punto della mia vita, quando ormai avevo provato ogni tipo di strategia per investire in Borsa disponibile nel mondo ho capito che o mantenevo le perdite più piccole dei guadagni o non avrei avuto scampo negli investimenti.

Così iniziai a studiare tutti i più importanti investitori di successo e consulenti di Banche Internazionali d’investimento e notai che anch’essi perdevano e che tutti i loro sistemi e strategie di investimento erano basati su piccole perdite e guadagni più grandi.

La prima volta che scoprii il fattore perdita/guadagno fu quando conobbi la strategia per investire usata da Mostafa Belkayate, uno dei consulenti più importanti di Banche svizzere e fondi d’investimento nonché vincitore mondiale di alcuni tornei di trading.

Ormai ciò che avevo capito era che bisognava perdere ma perdere meno di quanto si guadagnava.

Ed anche George Soros lo diceva:

Non è importante quante volte vinci o perdi, ma quanto guadagni quando guadagni e quanto perdi quando perdi.

Ora il problema era capire quale strategia per investire in Borsa fosse la migliore e la più semplice per applicare questo metodo.

E così con le conoscenze acquisite nel tempo l’ho trovata!

Ecco i risultati!

780€ in poche ore con un capitale di 100.000! Ma sono riuscito ad ottenere tanti altri risultati simili con capitali più piccoli.

IN CONCLUSIONE

Come investire in Borsa in modo corretto?

Serve una strategia per investire in Borsa che permetta di perdere poco quando si perde e guadagnare di più di quanto si perde quando si guadagna.

Se non c’è questo è MATEMATICAMENTE impossibile guadagnare e neanche un genio può riuscirci sul lungo periodo perché basterebbe una perdita irrecuperabile per essere fuori dal gioco.

Solo in questo modo si può aumentare pian piano il capitale, ottenere piccole percentuali crescenti ogni giorno e capitalizzare i guadagni ottenuti reinvestendoli per arrivare al 100% in poco tempo.

Altri modi non ne conosco!

Facciamo un esempio pratico:

Mi sta bene investire sul titolo azionario Enel, ma al di la del titolo devo essere consapevole che nel caso in cui il prezzo non dovesse andare nella direzione sperata dovrò uscire con una piccola perdita.

La mia strategia deve fare in modo di offrirmi guadagni tali da recuperare le piccole perdite subite, altrimenti non posso andare avanti ed il mio capitale non crescerà mai. Tutto qui!

Questa è la LEGGE DI AUMENTO DEI CAPITALI nella compravendita.