Caro lettore, qual è la differenza tra uno che acquista azioni in Borsa e guadagna costantemente e uno che perde un sacco di soldi?

Oggi posso mostrarti tranquillamente questi risultati ma diversi anni fa non era cosi perché mi trovavo in una situazione davvero difficile. Comunque voglio condividere con te quest’esperienza perché se stai cercando di capire come funzionano gli investimenti e non ne stai venendo a capo, queste informazioni possono aiutarti.

200€ in un giorno

Posso anche dirti che un tempo non riuscivo neanche a trovare un’opportunità di investimento che fosse sensata, che avesse un buon motivo preciso per indurmi ad acquistare.

Avevo capito che investire in Borsa “a caso” portava solo a perdite, quindi dovevo trovare una strategia di investimento.

Senza farla lunga ne ho provate tante ma le perdite continuavano a verificarsi e alcune di esse erano irrecuperabili, per cui non solo il capitale non riusciva a crescere ma le perdite mi portavano sempre più indietro.

Ora hai visto quante opportunità di investimento riesco a trovare in un giorno con questo sistema, non importa se si tratta di Forex o azioni.

Cosa conta di più capire?

E’ importante capire il rapporto rischio/rendimento di una strategia, ovvero se perdo quanto perdo in  media e se guadagno quanto guadagno in media.

Ora se ti dicessi che ho una strategia che quando perdi perde in media 500€ e quando guadagna guadagna in media 1.000€ questo cosa vorrebbe dire?

Che se perdo 5 volte 500€ ho perso 2.500€ mentre se guadagno 5 volte 1.000€ ne guadagno 5.000€. Quindi significa che 5.000€ di guadagni meno 2.500€ di perdite uguale 2.500€ di guadagno.

Se tutto questo si ripetesse infinite volte considerando i guadagni aggiunti di volta in volta si creerebbe un’esplosione di soldi giusto?

Bene in questo articolo non vado oltre, è così che funzionano gli investimenti in Borsa.

Trovi di più nell’eBook REVERSE TRADING.

Investire in Borsa è giusto perché bisogna sempre migliorare e crescere in tutto ed anche e soprattutto finanziariamente. 

Per investire in Borsa non serve sapere nulla a livello tecnico, basta un capitale e comprare azioni in Borsa dal proprio conto.

Il problema invece è che per GUADAGNARE COSTANTEMENTE bisogna avere un minimo di conoscenze tecniche.

C’è una regola di base che dice:

Se vuoi avere il massimo successo in una determinata area cerca di conoscere tutto il possibile su quell’area e diventa il più esperto di tutti.

Conosci un appassionato che non ha successo in quello che fa?

Ora se riesci ad intuire che già per chi è esperto è difficile ottenere buoni guadagni investendo in Borsa, figuriamoci per chi fa tutto questo a caso.

Quindi quando inizi a fare l’esperto di Borsa e a pronunciare giudizi personali sull’andamento dell’economia, delle Banche, della politica monetaria ed infine sul prezzo delle azioni, sappi che quello è solo un tuo giudizio che non c’entra assolutamente nulla con la legge della domanda e dell’offerta che sta facendo muovere il prezzo di un’azione.

A cosa serve investire 30.000€ di risparmi su un titolo azionario in base a tue opinioni se una banca sta per mettere in vendita 300 milioni di euro e farà crollare il titolo tra pochi istanti? Tu non lo puoi sapere cosa sta per accadere su quel titolo in quel momento!!!!!!!!!!!!!!

L’unico modo è che qualcuno ti insegni i trucchi del mestiere per capire quando il prezzo di un titolo sta per salire e che fare in caso non dovesse salire come prospettato.

A quel punto se quello che si perde sarà sempre minore di quello che si guadagna allora ci sono buone prospettive di crescita del capitale!

Chi ti insegna questi trucchi del mestiere per investire in Borsa senza perdere tempo e soldi?

Io li ho appresi lavorando nelle Banche d’Affari come Analista Finanziario.

Non sono difficili e chiunque può impararli.

Non solo gli ho riportati in una piccola relazione che per la prima volta ho scritto solo per alcuni intimi amici:

Ma ho anche riportato i risultati che ho ottenuto usando questo semplice sistema che in pochi secondi mi rivela quali azioni comprare o su quali cambi di valuta investire e soprattutto quando chiudere in perdita in modo da ottenere perdite più piccole dei guadagni.

88€ in un giorno

Al momento non ha un costo eccessivo per permettere a tutti di accedere a queste preziose conoscenze utili ogni giorno per non essere vittima degli investimenti.

Tutti vogliono sapere come fare 1 milione di euro in 3 giorni, ma nessuno ha capito quanto perderà investendo in Borsa “a caso”.

Quando dei lettori mi scrivono: “Ce la faccio a guadagnare in una settimana 100.00€?”. Non hanno nemmeno idea di cosa siano gli investimenti in Borsa.

Ora immagina questo:

Hai 10.000€?

Investi in Borsa sperando di guadagnarne 100.000€ in una settimana e nello stesso giorno in cui hai investito, se non ti sei preoccupato di controllare le perdite te ne ritrovi con 5.000€.

Il problema più grosso è che non solo non riuscirai a fare le 100.000€ ma non saprai neanche come recuperare le 5.000 perse.

Cosa fa normalmente la gente quanto investe in Borsa?

Ora immagina che la gente quando ha dei soldi da investire in Borsa immagina guadagni fantastici quindi si precipita sul primo titolo e investe tutti i risparmi messi da parte in una vita di lavoro.

Esempio:

Credendo che il prezzo del titolo continuerà a salire all’infinito sta li a fantasticare su guadagni da sogno, Ferrari e vacanza di lusso.

Poi la mattina dopo si sveglia e SBAAMMMMMMMM!

Il prezzo è crollato! Che fare? Inizia a chiamare amici, parenti e tutti quelli che una volta in vita loro hanno investito in Borsa! Così tutte queste persone iniziano a dispensare consigli come se fossero dei magnati della Finanza internazionale, ma in realtà riescono a permettersi si e no un’utilitaria a rate ma comunque si sentono in grado di dispensare a chiunque consigli su investimenti finanziari.

Bene, dopo l’ultimo consiglio l’investitore si decide a chiudere in perdita prima che il prezzo crolli ancora. Così vende tutto e 5.000€ dei 10 che aveva sul conto sono ormai andati in fumo.

Cosa succede?

SBAAAAAAAAAMMMMMMM!!! Di nuovoooo!!

Il prezzo risale!

Allora l’investitore improvvisato di si dice: “Lo sapevo iooooooo!!!” che il prezzo doveva risalire, se non avessi sentito il consiglio di mio cugino. Adesso provo a riacquistare per provare a recuperare ciò che ho perso!

Ed è così che il prezzo ricrolla e continua questo ciclo fino a quando non perde tutti i soldi e decide di abbandonare la Borsa!

Ti è mai successo tutto questo?

Se non ti è mai successo sei fortunato e fai ancora in tempo a scoprire i trucchi del mestiere.

Io ci sono passato ed oggi invece faccio l’esatto contrario ottenendo questi risultati.

100€ in un giorno

Ho imparato lavorando nelle Banche d’Affari e con gli intermediari Finanziari.

Investire in Borsa! ….. o lo sai fare o è impossibile riuscire a guadagnare!

Si tratta di avere guadagni maggiori delle perdite, non di essere geni, esperti, fortunati o quant’altro. O lo si sa fare o no! Non esiste via di mezzo o raccomandazione!

All’interno dell’eBook REVERSE TRADING che trovi qui a fianco ho illustrato il metodo semplice che mi indica quando comprare azioni.

Acquistare azioni in Borsa è facile e tutti lo possono fare, ma acquistare azioni prima che il prezzo salga diventa un’attività simile a chiaroveggenza.

Dobbiamo subito stabilire che è impossibile prevedere sempre la salita del prezzo delle azioni ecco perché l’unica speranza che abbiamo per guadagnare è quella di perdere poco quando perdiamo.

COME FUNZIONA IL CAMBIO DI PREZZO?

Il gioco del prezzo di un’azione in Borsa è simile al gioco del tiro alla fune, i più forti fanno salire o scendere il prezzo.

A volte vincono i compratori ed a volte vincono i venditori:

Ora, come fare a capire quando il prezzo di un’azione sta invertendo la direzione al rialzo? 

L’unico modo è capire quando i venditori stanno diventano più deboli dei compratoti.

Prendiamo ad esempio il titolo azionario ENEL su cui vogliamo investire:

Molte persone potrebbero decidere di investire ad esempio 50.000€ sulla continuazione del rialzo del prezzo ma grazie al nostro metodo possiamo capire che qui il prezzo è troppo alto e la forza dei compratori sta terminando, quindi in questo caso o non investiamo o scommettiamo sul ribasso del prezzo.

Nell’eBook Reverse Trading trovi la strategia con cui in pochi secondi capisco cosa sta per fare il prezzo.

Ovviamente abbiamo detto oltre 100 volte in queso sito che non possiamo mai prevedere con certezza e nel 100% dei casi la direzione del prezzo, ecco perché prima di investire in Borsa dobbiamo dotarci di un sistema che ci dica quando l’investimento è sbagliato e bisogna uscire in perdita.

Risultato?

Fatto questo otterrò possibili guadagni perché ho indovinato la direzione del prezzo e diverse perdite perché in molti casi avrò sbagliato.

Se però ho il sistema per mantenere le perdite più piccole dei guadagni riuscirò ad ottenere un utile positivo a fine giornata o a fine settimana o a fine mese.

In Conclusione

Se non riesco ad ottener delle entrate (anche se piccole) maggiori delle uscite non riuscirò mai a guadagnare in Borsa ed otterrò solo perdite.

Come si fa tutto questo?

Puoi imparare ad investire in Borsa correttamente attraverso il mio sistema descritto nell’eBook REVERSE TRADING.

Il SEGRETO è: ENTRATE MAGGIORI DELLE USCITE (perdite)!

Se ci pensi è la Legge che regola ogni attività finanziaria di successo: entrate maggiori delle uscite.

Se non si riesce a rispettare questa legge meglio non investire in Borsa.

Se sei abituato a comprare azioni “a caso” perché non sai che esiste un metodo per individuare la salita dei prezzi, sappi da ora in poi che capire come investire in Borsa in modo corretto si può.

Cosa devi sapere prima di fare danni con gli investimenti?

Che ci sono 3 momenti che ho passato prima di capire come investire correttamente:

MOMENTO 1

Investire a caso

Ho iniziato a comprare azioni a caso! Non sapendo come selezionare azioni iniziai a comprare nel 1998 azioni Tiscali quando ormai il prezzo era più che esploso al rialzo, in pochi giorni i crolli iniziarono ad arrivare e persi un sacco di soldi. 

Questo è successo anche nel 2007 alle porte della Crisi mondiale, avevo guadagnato molto negli anni precedenti, i prezzi salivano quasi ogni giorno. Ero pronto a comprare Unicredit dopo un piccolo ribasso approfittandone per una salita ma da li in poi i prezzi crollarono senza mai riprendersi.

MOMENTO 2

Nessuna strategia per investire in Borsa funzionava

Sapevo come investire in Borsa e come funzionava la Borsa ma non avevo fiducia nella mia strategia di trading. All’inizio stavo avendo buoni risultati ma l’arrivo di alcune grandi perdite non mi stava permettendo più di essere in grado di recuperarle.

A quel punto ho abbandonato la strategia e ho iniziato a cercare tutte le migliori strategie per investire in Borsa in ogni parte del mondo ma ciò che non riuscivo mai a comprendere era il fatto di riuscire a mantenere le perdite più piccole dei guadagni.

Ciò che cercavo era una strategia che mi facesse guadagnare 10 volte su 10. Spesso pensavo: “Se George Soros o Warren Buffett hanno guadagnato miliardi di euro investendo in azioni è perché non sbagliano neanche un colpo”. In realtà non è per niente così, anche loro sbagliano e anche spesso.

MOMENTO 3

Accettazione che nessuna strategia per investire in Borsa ha sempre successo!

Ad un certo punto della mia vita, quando ormai avevo provato ogni tipo di strategia per investire in Borsa disponibile nel mondo ho capito che o mantenevo le perdite più piccole dei guadagni o non avrei avuto scampo negli investimenti.

Così iniziai a studiare tutti i più importanti investitori di successo e consulenti di Banche Internazionali d’investimento e notai che anch’essi perdevano e che tutti i loro sistemi e strategie di investimento erano basati su piccole perdite e guadagni più grandi.

La prima volta che scoprii il fattore perdita/guadagno fu quando conobbi la strategia per investire usata da Mostafa Belkayate, uno dei consulenti più importanti di Banche svizzere e fondi d’investimento nonché vincitore mondiale di alcuni tornei di trading.

Ormai ciò che avevo capito era che bisognava perdere ma perdere meno di quanto si guadagnava.

Ed anche George Soros lo diceva:

Non è importante quante volte vinci o perdi, ma quanto guadagni quando guadagni e quanto perdi quando perdi.

Ora il problema era capire quale strategia per investire in Borsa fosse la migliore e la più semplice per applicare questo metodo.

E così con le conoscenze acquisite nel tempo l’ho trovata!

Ecco i risultati!

780€ in poche ore con un capitale di 100.000! Ma sono riuscito ad ottenere tanti altri risultati simili con capitali più piccoli.

IN CONCLUSIONE

Come investire in Borsa in modo corretto?

Serve una strategia per investire in Borsa che permetta di perdere poco quando si perde e guadagnare di più di quanto si perde quando si guadagna.

Se non c’è questo è MATEMATICAMENTE impossibile guadagnare e neanche un genio può riuscirci sul lungo periodo perché basterebbe una perdita irrecuperabile per essere fuori dal gioco.

Solo in questo modo si può aumentare pian piano il capitale, ottenere piccole percentuali crescenti ogni giorno e capitalizzare i guadagni ottenuti reinvestendoli per arrivare al 100% in poco tempo.

Altri modi non ne conosco!

Facciamo un esempio pratico:

Mi sta bene investire sul titolo azionario Enel, ma al di la del titolo devo essere consapevole che nel caso in cui il prezzo non dovesse andare nella direzione sperata dovrò uscire con una piccola perdita.

La mia strategia deve fare in modo di offrirmi guadagni tali da recuperare le piccole perdite subite, altrimenti non posso andare avanti ed il mio capitale non crescerà mai. Tutto qui!

Questa è la LEGGE DI AUMENTO DEI CAPITALI nella compravendita.