Skip to content

Dividendi e Azioni

Cosa sono i dividendi da Azioni? Come funzionano? Chi ci guadagna con lo “stacco” dei Dividendi?

Cerchiamo finalmente di capire cosa sono i dividendi da Azioni.

Se hai deciso di acquistare delle azioni in Borsa, ti potrebbe capitare di svegliarti una mattina e trovare sul tuo conto corrente una somma di denaro in più che non ti saresti mai aspettato, a questa somma corrisponde la voce: dividendi da azioni.

Cosa sono i dividendi da azioni?

Devi sapere che una società quotata in Borsa può decidere in caso di utili superiori alle attese di distribuire i guadagni in eccesso ai propri azionisti, per cui se tu in un determinato momento risulti essere un’azionista di quella società potresti partecipare alla divisione dei ricavi in eccesso in proporzione al numero di azioni da te detenute.

Nell’anno 2010 i dividendi da azioni sono stati soddisfacenti (per chi li ha percepiti), infatti, secondo un articolo di Milano Finanza di qualche  tempo fa “Cinque famiglie hanno incassato quasi il 50% dei dividendi ordinari staccati dalla Borsa di Milano… I cinque nomi sono ovviamente blasonati: Benetton, Rocca, Del Vecchio, Berlusconi e Boroli-Drago (De Agostini)”.

I dividendi da azioni sono anche aumentati rispetto all’anno precedente, consentendo agli azionisti di trarre un maggiore guadagno nonostante il fatto che in alcuni periodi di forte crisi la politica di distribuzione dei dividendi può essere sospesa, alcune società come Fondiaria-Sai (anche nel 2010) hanno continuato a distribuire dividendi attingendo a riserve di utili che avevano accantonato in periodi precedenti, consegnando così dividendi per 45 centesimi ad azione.

Ogni anno le società quotate in Borsa devono distribuire i dividendi?

L’assemblea degli azionisti di una società quotata in Borsa può anche decidere di non distribuire i dividendi su azioni al fine di coprire le perdite prodotte dalla società o in alternativa reinvestire gli utili in eccesso per finanziare la  crescita.

E’ conveniente acquistare azioni in Borsa per guadagnare mediante l’incasso del dividendo?

Ci sono due cose importanti da sapere al riguardo: la prima è che c’è un periodo che intercore tra l’annuncio dell’emissione del dividendo da parte della società quotata in Borsa e il pagamento dello stesso dividendo, chi acquista le azioni in questo periodo non ha diritto al dividendo (altrimenti chiunque acquisterebbe azioni dopo l’annuncio del dividendo al fine di trarne un guadagno “facile”); la seconda cosa che devi sapere è che spesso a seguito del pagamento del dividendo, il prezzo del titolo di una società quotata in Borsa subisce una piccola “discesa” del proprio valore pari al guadagno ottenuto dallo stacco dei dividendi da azioni, infatti, si dice in gergo che il titolo “sconta” il dividendo.

Chi ci guadagna con i dividendi da azioni?

Chi essendo proprietario e azionista di una società quotata in Borsa non intenda cedere le proprie azioni per un periodo medio lungo di tempo (ad esempio 30 anni) per cui al di là del valore delle azioni in portafoglio, incasserà annualmente (trimestralmente per le società americane) i dividendi da azioni in proporzione al numero di azioni in proprio possesso.

Quindi ogni anno si vedrà accreditata una somma di denaro sul proprio conto corrente che è pari al dividendo (ad esempio 45 centesimi ad azione) moltiplicato per il numero di azioni in possesso (a prescindere dal fatto che chi riceve il dividendo sia in guadagno o in perdita riguardo alla posizione su cui i dividendi verranno staccati).

Per sapere di più sui dividendi da azioni puoi consultare il sito della Borsa Italiana su cui troverai il calendario e altre informazioni specifiche del titolo che ti interessa.